Descrizione Progetto

metis
NOME PROGETTO

Pierre Auger Observatory

BREVE DESCRIZIONE

L’obiettivo dell’osservatorio internazionale Pierre Auger Observatory è lo studio delle sorgenti dei raggi cosmici ultra-energetici (E ≥ 1017 eV). Tale studio si basa sulla misura di energia, composizione in massa e direzioni d’arrivo delle particelle, per la gran parte di origine extragalattica. Lo studio di questo range di energia consente di effettuare studi multi-messaggeri, volti alla misura dei flussi di neutrini e fotoni cosmogenici. L’Osservatorio sfrutta 1600 rivelatori di superficie (Cherenkov ad acqua) disposti su una griglia per una superficie totale di 3000 km2 e 27 telescopi di 3.4 m di diametro che misurano la luce di fluorescenza emessa al passaggio di sciami atmosferici generati dalle astroparticelle primarie. La collaborazione Pierre Auger comprende circa 400 ricercatori di 17 nazioni. Il gruppo torinese è formato da ricercatori di OATo, INFN e Università.

RUOLO

I ricercatori di OATo membri di Auger ricoprono diversi ruoli

• co-spokesperson della Collaborazione internazionale
• responsabile del funzionamento e del mantenance dei circa 5000 fotomoltiplicatori dei rivelatori di superficie
• responsabile del gruppo di lavoro per l’analisi dello spettro energetico
• ideatori e realizzatori del progetto per l’estensione del range dinamico delle misure, parte integrante dell’upgrade dell’Osservatorio, in fase di realizzazione

Essi partecipano inoltre alle attivita` di questa collaborazione, sia dal punto di vista dell’analisi, sia per coprire i turni di osservazione periodici.

TIMELINE

L’Osservatorio è stato completato nel 2008. La presa dati è prevista fino alla fine del 2025, con possibilità di estensione al 2030.

SITO WEB
CONTATTI

Antonella Castellina Email: antonella.castellina at inaf.it, antonella.castellina at to.infn.it

RICERCA / RESEARCH